Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Home page
Scopri come vivere al meglio tutto ciò che offre la provincia di Monza e Brianza.

QUESTA PAGINA   stampa questa pagina  Invia ad un amico 
Condividi

Argomenti in evidenza

Le colline di Montevecchia

Il Parco di Montevecchia e della valle del Curone ha una superficie di circa 2400 ettari che comprendono aree di grande interesse ambientale, centri urbani, insediamenti produttivi, aree agricole, monumenti architettonici di valore storico-artistico.

>>>

Newsletter

Monza  |  Oggi, LUN. 28.07 Temporale
MAR. 29.07
Temporale
MER. 30.07
Pioggia debole
GIO. 31.07
Sereno
VEN. 1.08
Pioggia e schiarite

Usmate Velate

Usmate Velate

 

 

Immerso nella natura, tra il Bosco della Cassinetta e il Noceto del Molgora, si trova il Comune di Usmate Velate.

 

Per quanto riguarda edifici di rilevanza storico-culturale, va segnalata la parrocchiale di S. Margherita a Usmate (link al sito del Comune).

La chiesa originaria fu costituita in Parrocchia da San Carlo Borromeo nel 1571; poiché il vecchio edificio (ora salone dell'Oratorio Don Bosco) mostrava ormai un'insufficiente capienza, si diede luogo alla costruzione della nuova chiesa, realizzata tra il 1930- 1933, su progetto dell'ingegnere milanese Antonio Casati, in stile neoromanico lombardo.All'interno della chiesa, oltre alle reliquie dei SS. Gervaso e Protasio, Margherita e Ambrogio, si possono ammirare una balaustra in stile barocco lombardo, un affresco cinquecentesco della Beata Vergine con San Giovanni Battista e Santa Margherita proveniente dalla chiesa primitiva, ed un crocifisso del 1938, opera lignea dello scultore Silvio Monfrini, di cui si possono trovare opere anche nel cimitero di Usmate.

 

A Velate la parrocchiale è la chiesa dedicata a S. Maria Assunta (link al sito del Comune), la cui prima edificazione risale probabilmente al XII secolo. La chiesa fu ampliata nel 1884, e rimaneggiata negli anni '50 del secolo scorso. A Usmate si trovano due pregevoli ville patrizie: Villa Ala Ponzoni, palazzo tardo-settecentesco, sorto sulle rovine di una dimora più antica; e Villa Borgia, costruita nella prima metà dell'800, con importante parco secolare, ed oggi sede della sala consigliare.

 

A Velate si può visitare il Santuario dedicato alla Madonna del Carmelo.
il Dosso di VelateLa chiesetta costruita probabilmente nel primo quarto dell'Ottocento,  sorge nella zona denominata "Dosso" di Velate -  dove si misura la maggior altitudine del territorio comunale di circa 280 metri - ha pianta circolare. La pala dell'altare raffigura la Madonna che dona lo  scapolare del Carmelo a S. Pietro, S. Carlo Borromeo e S. Rocco, il protettore dei pellegrini in cammino verso Roma e di passaggio in quel luogo. La cappella rimase di proprietà privata fino al 1963 quando fu donata alla parrocchia di Velate che ogni anno, il 16 luglio, vi celebra la festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo.

 

A Velate è possibile vedere inoltre Villa Scaccabarozzi (ex Villa Casati Stampa Giulini Belgiojoso), edificio settecentesco dotato di parco, adibito a sede di rappresentanza comunale. La villa è un mirabile esempio di quelle ville di delizia utilizzate dai membri del patriziato milanese come residenze estive.